automatizzare-luci-esterne

Come comandare le luci del giardino?

Con l’arrivo dell’estate e della bella stagione, chi ha la fortuna di disporre di un proprio esclusivo spazio all’aperto è invogliato a renderlo sempre più accogliente e originale.

Giardino o ambiente esterno che sia, l’illuminazione è un elemento fondamentale, strategico, che svolge la funzione sia di decoro che di sicurezza. 

I dispositivi da installare per regolare l’impianto di illuminazione

Per regolare l’accensione e lo spegnimento delle luci, vengono generalmente utilizzati dispositivi come:

  • Crepuscolari, che accendono e spengono le lampade in base alle soglie di illuminamento (LUX) impostate.
    Questi dispositivi garantiscono l’accensione delle lampade nel momento in cui la luminosità ambientale scende al di sotto della soglia di LUX preimpostata; quindi, ad esempio, saranno sensibili anche ai cali di luce in caso di giornata nuvolosa. Proprio perché garantiscono la giusta luminosità in ogni condizione, i crepuscolari sono ideali per illuminare quelle zone dove è necessario assicurare sempre adeguata visibilità (strade, angoli bui). 

    Con il crepuscolare tipo 11.91 alla funzione crepuscolare è associata anche quella di interruttore orario, rendendo possibile impostare uno spegnimento anticipato.
    Il crepuscolare tipo 11.42 è invece dotato di due uscite indipendenti che consentono un controllo diversificato/graduale/a zone delle accensioni e dello spegnimento delle lampade. Per questo tipo di necessità può essere altrettanto funzionale utilizzare un interruttore orario serie 12 a 2 canali.

Scopri di più sul funzionamento dei relè crepuscolari nell’articolo qui sotto!

relè crepuscolari finder
  • Rilevatori di movimento per esterno, per l’accensione e lo spegnimento delle lampade in base ai LUX impostati, solo al passaggio di persone e veicoli (in questo caso le performance però potrebbero non essere ottimali come nella rilevazione di persone).
    I rilevatori di movimento sono la soluzione ideale quando è necessario ottimizzare l’accensione e lo spegnimento delle lampade, limitandoli allo stretto necessario.
    Per questo motivo, nelle aree esterne sono spesso installati allo scopo di illuminare ingressi e aree di passaggio come vialetti. Senza dover ricorrere a collegamenti fra luci e apertura del cancello automatico, queste si accenderanno durante il transito del veicolo nel cortile, spegnendosi una volta terminata la temporizzazione.
    Con i rilevatori di movimento è possibile anche creare effetti scenografici originali, come ad esempio lampade che, gestite da diversi rilevatori di movimento, al passaggio si accendono e si spengono in successione.
  • Interruttori orari, per l’accensione e lo spegnimento delle luci programmato, giornaliero/settimanale o variabile in base all’orario di alba e tramonto. Gli interruttori orari sono la soluzione più adatta quando si desidera avere un’accensione e uno spegnimento puntuale delle lampade (e conseguentemente una stima più precisa dei consumi). 
    Sono disponibili in diversi modelli, dalle funzionalità limitate alla programmazione giornaliera/settimanale, alle funzionalità che coniugano anche la gestione secondo l’orario di alba e tramonto, a due canali o per la gestione temporizzata dell’intensità luminosa delle lampade.

Gli interruttori orari Finder, per la loro grande versatilità di utilizzo, meritano un approfondimento dedicato! Scopri ancora di più nell’articolo:

timer per luci esterne - interruttore orario finder


Category: Switch to the future

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Emanuela De Palo