Termoregolazione Finder

Termostato o cronotermostato: quale scegliere?

Gli sbalzi termici vi stanno mandando fuori di testa?

Nonostante il clima mite delle ore mattutine, la sera non è difficile ritrovarsi tremolanti nell’attesa di rincasare. Pensandoci bene, è tutto normale! Ormai da quasi due mesi, nella zona climatica contraddistinta dalla lettera E, gli impianti di riscaldamento sono ritornati a funzionare a pieno regime!
Ma si sa, con il freddo, oltre alla continua ricerca di fonti di calore, torna la paura della bolletta.
Proviamo a chiarire le soluzioni per la regolazione della temperatura negli ambienti residenziali, elencando preferenze di utilizzo e funzionalità.

Termostati e cronotermostati – ambiente

Si tratta di dispositivi in grado di mantenere, all’interno di ambienti chiusi come case, uffici e locali commerciali, il clima ottimale.
In base al modello, è possibile gestire l’impianto di riscaldamento nel periodo invernale o di raffrescamento, in quello estivo.
In particolare, un termostato/cronotermostato può essere collegato a:

  • Caldaia
  • Condizionatore
  • Termoconvettori
  • Stufe a pellet – in base all’applicazione
  • Pompe di calore

Affinché l’impianto di riscaldamento possa essere azionato dal termostato/cronotermostato, è necessario che sia predisposto un collegamento filare fra questo e il dispositivo di termoregolazione.

Riscaldamento multiroom

Non è insolito preferire un diverso livello termico in base alle stanze dell’abitazione. Ogni stanza infatti, in base al suo utilizzo e alla sua struttura, ha necessità di una regolazione specifica della temperatura e della sua programmazione.
È possibile controllare e gestire a zone la temperatura con il vantaggi di ottimizzazione della temperatura in base alle effettive necessità delle singole stanze o aree, ottenendo di conseguenza un ulteriore risparmio energetico.

Per beneficiare di un impianto di riscaldamento multiroom sono necessarie alcune condizioni:

  • ogni ambiente deve essere controllato da un termostato/cronotermostato;
  • ogni termostato/cronotermostato deve necessariamente essere collegato alla caldaia/climatizzatore;
  • l’impianto di climatizzazione dell’abitazione deve essere suddiviso per zone.

Come funziona un termostato

Il termostato, sia analogico che digitale, permette la gestione della temperatura, preventivamente impostata, in modo automatico e on-off.
Le due funzioni principali di un termostato hanno a che fare con il confronto di due specifiche temperature: la temperatura stabilita e la temperatura rilevata dal circuito.
Questo confronto permette l’attivazione di un relè, in base al quale si garantisce il mantenimento della temperatura rilevata nell’intorno di quella impostata.

Il termostato, a differenza del cronotermostato, è un prodotto essenziale rivolto sopratutto a chi non necessita di una programmazione oraria o di funzioni più complesse.

Come funziona un cronotermostato

Il cronotermostato è l’evoluzione diretta del termostato. A differenza di quest’ultimo, è dotato di un timer e dà accesso alla gestione oraria e alla regolazione secondo una logica giornaliera e settimanale.
Ne consegue il vantaggio di poter impostare la temperatura corretta in base a diverse esigenze e solo quando necessario, con evidente risparmio sulla bolletta.

Per una giusta installazione

Per il funzionamento ottimale dei dispositivi è consigliabile installarlo a circa 1,5 metri di altezza dal pavimento. Inoltre per garantirne il suo funzionamento corretto, il dispositivo non deve subire interferenze o manipolazioni che alterino la percezione delle temperature. È dunque consigliabile tenere il dispositivo distante da fonti di calore o ambienti soggetti a frequenti sbalzi termici (finestre, porte, etc.).

L’evoluzione smart

L’era dell’Internet Of Things non si è certo fermata agli smartphone o ai nuovi e innovativi metodi di gestione. Le nuove tecnologie si stanno espandendo con un ritmo sempre più sostenuto per soddisfare il bisogno insito nell’aggettivo smart: vivere in modo confortevole.

Protagonisti di una vita frenetica e iper-impegnata desideriamo rendere gli ambienti di vita quotidiani quanto più agevoli e confortevoli possibili: questo è possibile grazie alla rete di connessione che lega gli oggetti dei vostri spazi.
In questa ottica, così come lo smartphone e gli accessori , anche il vostro crono-termostato si evolve in una veste sempre più smart.
I termostati e cronotermostati di nuova generazione, semplici e connessi, garantiscono l’utilizzo veloce e intelligente della temperatura in base alle vostre esigenze e necessità.
La connessione tramite WiFi, permette il dialogo costante tra te e il tuo cronotermostato, da remoto, ovunque tua sia!

La proposta Finder per la termoregolazione

Finder negli anni ha arricchito l’ampia gamma di prodotti dedicati alla termoregolazione residenziale.
Pensati per soddisfare ogni tipo di esigenza, i prodotti della gamma Finder non tralasciano l’aspetto estetico e tecnologico-funzionale.

L’intera gamma della termoregolazione Finder è distinta in quattro sottocategorie riconducibili a bisogni e preferenze degli utilizzatori finali:

  • termostati basic;
  • termostati digitali;
  • cronotermostati;
  • crono connesso.

Vediamo più nel dettaglio alcune delle proposte…

Termostati basic: il Thermo Essential tipo 1T.01

Il primo passo verso la termoregolazione. Thermo Essential tipo 1T.O1 è il termostato ad ampolla a gas, semplice ed essenziale. Dotato di sistema blocco e regolazione e selettore estate/inverno è ideale per chi desidera la facilità di utilizzo immediata e tradizionale.

Scopri le caratteristiche del Thermo Essential tipo 1T.01.

Termostati digitali: il Thermo DuoSet tipo 1T.31

Thermo DuoSet è il termostato digitale conveniente, essenziale e preciso. Alimentato tramite batterie alcaline (include nella confezione)è disponibile in due versioni (bianco e nero).

Consulta il fascicolo tecnico del termostato 1T.31.

Cronotermostati: il Chrono Touch Slide tipo 1C.61

La tradizione innovata che non sbaglia!
1C.61 è il cronotermostato giornaliero con le impostazioni settimanali che unisce l’immediatezza del touch e l’intuibilità del cursore.

Consulta il report del cronotermostato 1C.61.

Crono connesso: Bliss tipo 1C.91

La gamma Bliss si compone di due dispositivi: un cronotermostato WiFi e un termostato.
Bliss WiFi, è il cronotermostato connesso dalle linee essenziali. Nato dall’idea di rendere la vita più confortevole, permette a chiunque di gestire e tenere sempre sotto controllo la temperatura della propria abitazione.
La semplicità di utilizzo è uno dei maggiori punti di forza del cronotermostato BLISS. È infatti possibile programmare Finder BLISS sia in modalità manuale che tramite l’applicazione dedicata in maniera veloce ed intuitiva. Grazie al controllo da remoto con Finder BLISS WIFI puoi sempre tenere, ovunque ti trovi, la temperatura sotto controllo, con un sensibile risparmio energetico.
Con Bliss WiFi è inoltre disponibile Autoaway: la funzionalità che ti permette la gestione della temperatura in base alle tue esigenze e alla tua geolocalizzazione: la temperatura in casa si regolerà in base alla tua distanza dall’abitazione.
Mai più consumo in eccesso con Finder Bliss WiFi!

Consulta il report di Bliss.

Category: Switch to the futureTermoregolazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Emanuela De Palo