Storm Eindhoven team

Storm Wave – il giro del mondo in 80 giorni su una moto elettrica

Dai Paesi Bassi è partita una nuova, grande sfida! STORM WAVE, la prima moto touring elettrica – auto costruita compirà il giro del mondo in 80 giorni.

Al progetto fa capo il team di STORM Eindhoven, composto da 30 ingegneri e 23 studenti provenienti dall’Università della tecnologia di Eindhoven che hanno dedicato per questa impresa due anni di duro lavoro e che rappresenta un importante obiettivo: dimostrare come la mobilità elettrica può essere il prossimo passo per un futuro più sostenibile.

blocco unita ricaricabili storm_wave
Blocco unita ricaricabili di una Storm Wave

Come funziona la Storm wave?

Una delle caratteristiche che rende questa moto un modello di trasporto sostenibile, consiste nell’attingere l’energia necessaria da un blocco batterie modulari scambiabili, strutturato in modo da essere facilmente ricaricato attraverso un punto di ricarica o scambiando la batteria scarica con una carica.
Le batterie utilizzate hanno una potenza di 28,5 kWh e consentono alla moto di percorrere 380 chilometri senza ricarica. Quando l’energia finisce, la ricarica con una batteria carica può essere effettuata in soli 7 minuti.

Le STORM Wave non sono le uniche moto elettriche esistenti al mondo, ma la loro unicità sta nell’offrire la libertà di poter guidare, senza emissioni dannose, per oltre 500 chilometri al giorno.

Per lo sviluppo delle tecnologie utili alla realizzazione del progetto è stato necessario un notevole investimento di capitale, ottenuto attraverso il Crowdfounding (raccolta di fondi sul web), a cui ancora oggi chiunque può partecipare.

Stazione di ricarica delle unità di energia
Stazione di ricarica delle unità di energia

Molte organizzazioni hanno collaborato alla realizzazione della moto, fra cui Finder. Per le stazioni di ricarica delle unità di energia sono stati utilizzati infatti diversi temporizzatori modulari monofunzione.

Le tappe dello STORM World tour

L’idea ambiziosa è quindi quella di percorrere in 80 giorni circa 26.000 chilometri, utilizzando 2 moto: le STORM Wave. Ciascuna di queste consente al conducente di guidare oltre 500 chilometri al giorno.

Lo Storm world tour è partito ad agosto 2016 da Eindhoven (Paesi Bassi) ed è proseguito verso l’est Europa e l’Asia, facendo tappa in nazioni come Germania, Romania, Bulgaria, Turchia, Iran, Kazakistan, Kirghizistan approdando poi in Cina, Stati Uniti, Messico…

Storm world tour

Per condividere l’esperienza e mostrare il potenziale della mobilità elettrica nel mondo, le unità di energia utilizzate per alimentare la moto vengono caricate attraverso le reti elettriche locali in cui lo Storm World Tour fa tappa; aziende, università, case private che insieme che compongono la STORM GRID, una rete mondiale di sedi Plug-in!

Lo Storm World Tour si può considerare un vero e proprio progetto “globale”, sia relativamente all’obiettivo che si pone, offrendo un’alternativa di mobilità ecologicamente sostenibile, sia relativamente alla partecipazione ed al supporto ottenuto per la sua realizzazione.

Il traguardo del tour è previsto nei Paesi Bassi per i primi giorni di novembre. La moto elettrica assieme a tutte le unità di carica utilizzate saranno inoltre in esposizione a fine novembre alla fiera ELECTRO VAKBEURS ad Hardenberg (Paesi Bassi), a cui parteciperà anche Finder.

Resta aggiornato sul percorso seguendo Storm sui social!

Category: Switch to the future

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Emanuela De Palo