Applicazioni di sicurezza_SIL 3

Le soluzioni per applicazioni di sicurezza fino a SIL3 con i relè modulari a contatti guidati

I relè a contatti guidati sono dei componenti utilizzati nelle applicazioni di sicurezza per effettuare arresti di emergenza, attivazioni multiple di circuiti, e anche per commutare carichi gravosi fornendo così un metodo economico, sicuro e facilmente sostituibile quando usurati.

Cosa vuol dire SIL?

Possiamo definire il SIL come la misura quantitativa della riduzione del rischio, ossia una misura che indica il grado di affidabilità che qualsiasi sistema di sicurezza deve raggiungere, durante l’utilizzo, per minimizzare il rischio di imprevisti.
Nello specifico, la sicurezza funzionale (Functional Safety) è il ramo ingegneristico che si occupa dei sistemi di sicurezza che utilizzano tecnologie elettriche, elettroniche ed elettroniche programmabili, garantita, argomentata e normalizzata della norma IEC61508

A livello applicativo, le direttive contenute nella IEC 61508 permettono di individuare e minimizzare gli effetti dannosi in cui qualunque sistema progettato può incorrere; i processi regolati dalle norme permettono di individuare i probabili guasti di sistema, definendoli in quattro livelli di SIL (Safety Integrity Level): da SIL 1 a SIL 4.
Il SIL è dunque il valore – su base quantitativa – dell’affidabilità raggiunta da un dispositivo che svolge una funzione legata alla sicurezza

Ad ogni livello applicativo è importante tener presente che il SIL non è una misura attribuibile in toto all’intero impianto ma va definito per ogni singola funzione di sicurezza. 

La norma IEC 61508 per gli impianti di sicurezza

La IEC 61508 è la norma o standard che produttori e fornitori di componenti e sistemi industriali devono perseguire come requisito base, indipendentemente dalla specifica applicazione e delle best practies volte a guidare l’utente al rispetto di tali requisiti.
In riferimento alla sicurezza delle applicazioni, possiamo dire che l’affidabilità è la misura di riduzione del rischio, suddivisa e misurata in sette punti che qualsiasi sistema di controllo – relativo alla sicurezza – deve correttamente soddisfare.
Pertanto qualsiasi sistema per la sicurezza deve soddisfare almeno tre di questi requisiti SIL:

  • Systematic Capability, ovvero il grado di affidabilità in termini di design prodotto, sia hardware che software;
  • Architecture Constraints, in riferimento ai vincoli di costruzione del dispositivo che influenzano il livello di sicurezza;
  • PFDavg o PFH, ossia la probabilità di guasti casuali pericolosi, siano essi su domanda o su base oraria.

Perché utilizzare i relè di sicurezza?

L’inserimento dei prodotti di sicurezza all’interno del proprio impianto trova ragion d’essere su vari fattori:

  • la soddisfazione degli standard di sicurezza;
  • la garanzia di arresti sicuri e nuovi avvii affidabili

La proposta Finder

Finder, da sempre attenta alle produzioni di soluzioni in linea con le normative, certificate e sicure, propone una gamma di relè con contatti guidati, adatti a tutte quelle applicazioni in cui è richiesta un’espansione di contatti di sicurezza.
I prodotti Finder dedicati alle applicazioni di sicurezza sono conformi alle normative:
EN 61810-3 Tipo A e Tipo B;
EN 13849-1;
IEC 61508 fino alla SIL3

L’applicazione dei prodotti Finder garantisce l’affidabilità dell’utilizzo dei contatti guidati; la praticità e versatilità dei prodotti adattabili a diverse funzioni e la realizzazione di automazioni in conformità alle direttive di sicurezza.

La gamma dei prodotti

I relè da circuito stampato sono dei semplici componenti che non possono essere certificati SIL, le interfacce modulari 7S invece hanno ottenuto certificazione da ente terzo fino a SIL 3.

Relè per circuito stampato Serie 50: con due contatti in scambio 8A, tensioni di alimentazione da 5 a 125 V DC, a prova di flussante RT II e con contatti senza Cadmio.

Interfaccia modulare a relè Serie 48, ideale per le applicazioni di sicurezza in cui sono necessari prodotti con 2 scambi 8 A e morsetti a vite. 

Relè modulare Serie 7S per applicazioni SIL2 o SIL3 in base alle caratteristiche. 

I prodotti appartenenti alla famiglia 7S sono delle espansioni modulari di sicurezza che possono essere utilizzate per aumentare il numero dei contatti di sicurezza di PLC o moduli di sicurezza rispettando la certificazione SIL2 o SIL3 del sistema in cui vengono inseriti.
In base al modello, i moduli della Serie 7S, possono fornire da 1 a 5 contatti NO ed almeno 1 contatto NC per il feedback del suo corretto funzionamento.
Un esempio di applicazione è quello che prevede l’utilizzo del 7S come relè di sicurezza per commutare carichi gravosi come quelli induttivi (ad esempio motori o contattori) evitando che i contatti dei relè del modulo o PLC di sicurezza siano sottoposti ad usura e quindi ad una costosa e frequente sostituzione.
Al fine di poter effettuare l’analisi del rischio del sistema in cui i 7S vengono inseriti, è possibile fornire la richiesta di tutti i dati necessari come ad esempio m?s ?dd ?d, oltre che i certificati SIL2 E SIL3 emessi da ente terzo.  

La gamma proposta da Finder nasce per soddisfare vari bisogni applicativi che coprono settori come l’ascensoristica, le applicazioni ferroviarie o di segnalamento, le applicazioni di sicurezza secondo direttiva macchine, relè di disaccoppiamento o impianti chimici e petrolchimici.
Ulteriori informazioni sono contenute nel fascicolo tecnico dedicato

Category: Relè modulari a contatti guidatiSwitch to the future

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

g.amore@findernet.com'

Article by: Giulia Amore