illuminazione-automatizzata rilevatori movimento-deposito-box-up

L’accensione delle luci è intelligente all’interno del deposito di BOX UP

A Sesto San Giovanni (Mi) c’è un deposito self storage all’avanguardia, dove l’illuminazione è completamente automatizzata. Come? Grazie all’impiego di rilevatori di movimento per la gestione dell’accensione e dello spegnimento delle luci.

Box up – Self Storage

Box up nasce nel 2009 per rispondere all’esigenza di avere a disposizione un deposito temporaneo in cui stoccare materiale di ogni genere: mobili, oggetti personali, documenti, strumenti di lavoro, accessori sportivi ecc.

La struttura consiste in una vasta area coperta di due piani ed è composta da numerosi box di varie metrature.

Nonostante la superficie estesa, il comfort è il suo punto di forza: il deposito è infatti caratterizzato da spazi moderni e ben illuminati che permettono ai clienti di muoversi in completa sicurezza ed autonomia.

Sicurezza ed autonomia. In una parola: efficienza

Per illuminare le aree del deposito è stata adottata una soluzione innovativa; l’azienda si è rivolta alla ditta Co.Di.El. Impianti Elettrici di N. & M. Di Staso snc di Cinisello Balsamo (Mi) che tramite Moreno Cavallin, venditore esterno della filiale Sacchi Monza, ha installato in ogni area di passaggio e sosta (corridoi, bagni e ascensori/montacarichi) circa 400 rilevatori di movimento Finder, realizzando un impianto di illuminazione totalmente automatizzato.

La soluzione si è rivelata funzionale sia per il cliente, che può svolgere le sue attività senza preoccuparsi di cercare in ogni angolo il pulsante per accendere le luci e ricordarsi poi di spegnerle; sia per Box Up, che ottiene in questo modo un notevole vantaggio in termini di efficienza energetica e servizio al cliente.

In particolare la ditta Co.Di.El. ha scelto di posizionare, lungo i numerosi corridoi del deposito, i rilevatori di movimento e presenza tipo 18.11.8.230.0000 Finder con grado di protezione IP54
La scelta è ricaduta su questo tipo di prodotto per due motivi:rilevatore movimento finder corridoio box up

1)   possibilità di regolare l’angolo di rilevamento della lente del rilevatore; poichè il magazzino è caratterizzato da molteplici e lunghi corridoi, è possibile in questo modo rilevare il passaggio del cliente da ogni angolatura;

2)   grado protezione IP54; è stato ritenuto opportuno utilizzare un rilevatore di movimento da esterno poiché in grado di sopportare le basse temperature a causa dell’escursione termica che si verifica di notte nei mesi freddi.

Moreno Cavallin: “Abbiamo scelto i rilevatori di movimento e presenza 18.11 Finder sicuramente sia per la facilità di installazione che per l’affidabilità; fattori che hanno contribuito a trarne un’esperienza positiva già testata in diversi lavori precedenti a questo“.

Stai cercando una soluzione per automatizzare l’accensione e lo spegnimento delle luci? Scopri altri esempi di applicazione  http://switchtothefuture.com/tag/sensori-di-movimento/

Category: Case Histories

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Emanuela De Palo