Reparto lavorazione metalli Finder

Il reparto lavorazione metalli

E la storia continua…

Team reparto lavorazione metalli Finder
Team reparto lavorazione metalli Finder

Il progetto di ampliamento della struttura produttiva e logistica continua. Finder ha infatti ultimato il nuovo Reparto lavorazione metalli, uno dei punti cardine dell’intero processo produttivo.

L’intera operazione di trasferimento si è conclusa in pochi giorni ed ha consentito di ottenere come risultato finale una migliore disposizione dei macchinari per la tranciatura, permettendo di razionalizzare le attività di attrezzaggio e rifornimento.

Nel reparto tranciatura vengono lavorati numerosi tipi di metalli, su alcuni dei quali, in base al tipo di applicazione a cui sono destinati, vengono effettuati trattamenti specifici.Rame Finder

Ad esempio il 90% delle leghe non ferrose non subisce trattamenti termici, ma necessita solitamente di trattamenti galvanici. Per quanto riguarda la lavorazione del ferro puro invece, è necessario effettuare sul 100% dei prodotti sia trattamento termico che, successivamente, trattamento galvanico.

Il successo e l’importanza di questo cambiamento vengono percepiti dalle novità che sono state introdotte e che permettono un netto miglioramento in:

Ambiente di lavoro

Grazie al nuovissimo impianto di illuminazione che si autoregola (controllato dai Dimmer Finder tipo 15.10-15.11 e dai rilevatori di presenza Serie 18), nel reparto si ha sempre l’illuminazione ottimale. Tutti i locali sono climatizzati, per un migliore confort degli addetti.
Finder si è concentrata anche sulla tipologia di pavimentazione, optando per un innovativo pavimento di tipo post-steso o posteso, con il quale è possibile eliminare gli antiestetici e fastidiosi giunti a vista e le fessurazioni tipiche del calcestruzzo pur garantendo una portata strutturale elevatissima. Vengono così eliminati i problemi di sbrecciamento del giunto stesso costantemente sollecitato dal transito di muletti o altri mezzi pesanti.

Logistica integrata

Dal flusso dei materiali, al supporto operativo delle officine alle presse di lavorazione, ogni funzione e flusso trova un suo spazio razionale ed efficace nell’organizzazione dello stabilimento.

Risparmio energetico

Illuminazione interna autoregolante, secondo la filosofia Finder “la luce quando serve”, gli elevati livelli di coibentazione dello stabile, l’impiego di soluzioni impiantistiche ad elevata efficienza.

Ormai la trilogia Finder è quasi completata, quale sarà il prossimo cambiamento realizzato? Per scoprirlo Finder vi aspetta al suo prossimo post.

 

Category: Switch to the future

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Emanuela De Palo