Finder Yesly - Verdini Impianti

Finder YESLY – il comfort living arriva in ufficio

Ad Eboli, provincia di Salerno, la ditta Verdino Impianti Elettrici di Sant’Antonio localitĂ  Pontecagnano – SA, specializzata in impianti elettrici civili e industriali, ha di recente ultimato la realizzazione dell’impianto elettrico di una serie di uffici di 400 mq della nota societĂ  Manna SpA di Eboli (SA).

Il cliente aveva richiesto alla ditta Verdino I.E. un sistema di illuminazione moderno e dai costi contenuti. L’esigenza era di poter gestire l’impianto della propria struttura, piuttosto ampia e caratterizzata dall’installazione di diversi punti luce, in modo pratico e flessibile.

La ditta Verdino I.E. ha quindi proposto al proprio cliente YESLYil nuovo sistema di comfort living di Finder basato sulla comunicazione bluetooth e comandabile attraverso il proprio smartphone.
Un sistema particolarmente versatile perché non richiede alcuno stravolgimento dell’impianto e i cui dispositivi, da frutto, si integrano perfettamente con i principali sistemi civili.

Finder-yesly

L’impianto di illuminazione smart che non richiede lavori invasivi e che rispetta il design

finder-yesly-scatola-503

Grazie a YESLY è stato possibile creare un impianto di illuminazione interna programmabile attraverso lo smartphone, in grado di gestire anche le tapparelle elettriche. Tutte le luci sono comandate sia singolarmente che in maniera combinata attraverso scenari impostati assieme al cliente, in modo tale da ricreare, con un solo tocco, l’atmosfera desiderata.

Gli scenari

La ditta ha creato infatti alcuni scenari ad HOC, come il “chiudi tutto”, che contemporaneamente spegne tutte le luci e abbassa tutte le tapparelle e lo scenario “tapparelle su” e “tapparelle giù”.

Il pulsante wireless

Ogni comando è stato inoltre trasmesso al pulsante wireless Beyon, dispositivo aggiuntivo – low energy – dal quale è possibile comandare le accensioni/spegnimenti, ovviando al tradizionale cablaggio elettrico filare e quindi evitando necessari interventi invasivi sullo stesso impianto.

Il design

Il sistema si è dimostrato un perfetto connubio fra tecnologia e design, integrandosi perfettamente con le scelte estetiche decise dal cliente al momento della costruzione della propria sede.

Quali prodotti sono stati utilizzati

Per il progetto sono stati impiegati 13 relè multifunzione e 4 pulsanti wireless Beyon, in particolare:

  • 8 relè multifunzione tipo 13.72, per comandare 8 tapparelle elettriche
  • 1 relè multifunzione tipo 13.72, per comandare la porta automatica
  • 4 relè multifunzione tipo 13.72, per l’accensione delle luci

Il giudizio dei clienti

Il punto di vista del cliente

Il cliente Manna ha apprezzato l’intuitività del sistema e la sua praticità di gestione.

Il punto di vista dell’installatore

“Sono rimasto sorpreso della semplicità di programmazione dei dispositivi e dalla rapidità di installazione”

Confessa l’installatore Ferdinando Verdino.

“Continuerò a proporre le vostre innovazioni SMART che possono competere anche con i sistemi più in voga che spesso non sono alla portata di molti utenti finali sia dal punto di vista tecnologico che economico”.

“Oggi il cliente è alla ricerca di un qualcosa di nuovo! Cerca la soluzione economica ma al contempo affidabile e che sia soprattutto semplice ed intuitiva da gestire. Con YESLY avete centrato il bersaglio! Ciliegina sulla torta! Per chiudere in bellezza, attendo la nuova termoregolazione BLISS WIFI! Il mio cliente rimarrĂ  pienamente soddisfatto”.

E termina dicendo:

“E poi parliamo di Finder, non solo un nome, ma una “garanzia senza tempo”. Un’azienda impareggiabile, una sicurezza per noi installatori”.

Come in questo caso, la rete di funzionari tecnici e commerciali di FINDER è a completa disposizione a effettuare sopralluoghi senza alcun impegno economico per la scelta delle soluzioni più adatte a ciascuna applicazione. Contatta la tua filiale Finder di zona per ricevere informazioni!

Category: Case Histories

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Emanuela De Palo