Featured Video Play Icon

Come automatizzare l’illuminazione esterna con un interruttore crepuscolare

Automatizzare l’illuminazione esterna in maniera efficiente è diventato ormai importante quanto curare il fattore pratico o quello estetico, perché se negli impianti non vengono utilizzate le giuste apparecchiature, si rischia di incorrere in spreco di energia e di denaro.
Proprio su questo argomento è basata la testimonianza di Manuel Amate, che in un suo articolo spiega come l’interruttore crepuscolare Finder abbia giocato un ruolo importante nell’efficientamento energetico dell’illuminazione delle parti esterne di un condominio.

La richiesta del cliente

Un condominio si è rivolto a Manuel e alla sua ditta, la Domo Electra, chiedendo di migliorare l’illuminazione delle aree comuni.
In particolare, il problema emerso riguardava lo spreco di energia generato da alcune luci che rimanevano accese inutilmente durante il giorno.

Soluzione

Come prima cosa, scrive Manuel, è stato importante osservare e valutare le condizioni dell’intero impianto per rendersi conto che l’accensione e lo spegnimento dell’illuminazione erano gestiti da un interruttore crepuscolare visibilmente danneggiato e che occorreva procedere con la sostituzione installandone uno nuovo.
Domo Electra ha scelto il crepuscolare Finder Tipo 10.51.

In considerazione delle richieste del cliente, la Domo Electra, ha deciso di installare un interruttore dotato di una particolare elettronica che, in base al livello di luce esterna, accende o spegne in completa autonomia le lampadine presenti nell’impianto.

Caratteristiche dell’interruttore crepuscolare Finder tipo 10.51

  1. Interruttore-crepuscolare-10.51-FinderSchema di collegamento: l’interruzione del carico avviene tra il morsetto L ed L1.
    Tipo cavo consigliato: H07RN–F (3×1 mm 2 …3×1,5 mm 2 ) o similari. Se la lampada ha un morsetto di terra, è necessario collegarlo all’impianto di terra
  2. Regolazione: soglia di intervento crepuscolare (1…80)lx
    LED pilota:
    – spento: alimentazione ON, relè OFF
    – intermittente veloce: alimentazione ON, temporizzazione in corso, relè OFF
    – intermittente lento: alimentazione ON, relè ON
    I primi 3 cicli del relè sono senza ritardo all’accensione ed allo spegnimento, al fine di facilitare le operazioni di regolazione da parte dell’installatore. Per la prova si può utilizzare l’astuccio d’imballo per oscurare il crepuscolare.
  3. Installazione a palo
  4. Installazione a parete
  5. Test di prova

Extra: viti e materiali necessari per installarlo correttamente ovunque sia necessario, ad esempio su di un lampione o a parete.

Compensazione dell’influenza della luce comandata

Infine, un altro motivo per cui la scelta è ricaduta sul crepuscolare Finder, è la funzione chiamata “compensazione dell’influenza della luce comandata” (brevetto Finder) che attraverso un calcolo matematico, evita fastidiosi accensioni e spegnimenti continui dell’illuminazione purché la somma fra luce dell’ambiente e luce artificiale non superi i 120 lux.compensazione-dell'influenza-delle-luci-comandate

Installando il crepuscolare Finder, Domo Electra è quindi riuscita a soddisfare le esigenze del suo cliente consentendogli un importante risparmio di energia e denaro!

Ti serve installare un relè crepuscolare?

Guarda il fascicolo tecnico dei crepuscolari Finder serie 10 per montaggio da palo o parete

Category: Switch to the future

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Silvia Minini